I migliori posti dove andare a correre a Roma

I migliori posti dove andare a correre a Roma

Se c’è qualcosa che può davvero fare la differenza quando si tratta di andare a correre, oltre allo scontato bel tempo che invoglia ad uscire per prendere una boccata d’aria, è il percorso. Certo, paradossalmente si potrebbe anche correre ripetutamente intorno al proprio isolato fino a che non si è raggiunta la distanza desiderata, ma sappiamo bene quanto un bel paesaggio possa rinvigorire il corpo e lo spirito. Da questo punto di vista, mi sembra legittimo dire che gli appassionati di running residenti nella città eterna siano fra i più fortunati al mondo. Oltre a essere una delle città più incantevoli del mondo, Roma vanta una quantità di parchi e zone verdi tra le più alte d’Europa. Se abitate a Roma non avete più scuse, dopo aver letto questo post dovrete allacciarvi le scarpe da corsa e uscire di casa.

Correre nel centro storico

Avete mai pensato di poter correre immersi nel fascino di monumenti carichi di importanza storica? Pochi luoghi al mondo possono essere suggestivi quanto Roma. Nella zona centrale e lungo il Tevere esiste un percorso ciclistico e pedonale che fa decisamente al caso vostro. Non è raro, soprattutto nel tardo pomeriggio, incontrare persone che corrono lungo la banchina del fiume. Personalmente, trovo che il lungotevere di Ripa, Porta Portese, Ponte sant’Angelo e l’Isola Tiberina siano fra le zone più adatte e più suggestive per uscire a fare una corsa all’interno del centro storico. Tuttavia potete tranquillamente crearvi un vostro itinerario personalizzato, a seconda della zona in cui abitate o delle aree che preferite attraversare.

Correre nei parchi

Se invece l’idea di correre in piena città, a tu per tu con le macchine e con il rumore cittadino, non vi entusiasma, Roma mette a vostra disposizione una magnifica selezione di parchi cittadini che vi consentirà di immergervi nel verde e respirare un’aria più pulita.

Il Parco regionale dell’Appia Antica è senza ombra di dubbio un ottimo punto di partenza grazie al pianeggiante Parco degli Acquedotti (che costeggia antichi acquedotti dell’età imperiale e del Rinascimento) e al Parco della Caffarella (caratterizzato da una pendenza ondulante e un’atmosfera decisamente selvaggia).

In zona centrale, a due passi dal Vaticano e da Trastevere, si trova invece il bellissimo Parco di Villa Doria Pamphilj, con un percorso di 6km molto apprezzato dai corridori della capitale. Questo parco offre la possibilità di usufruire di bagni con la doccia e persino di un deposito custodito per la propria borsa.